PROGRAMMA DEL CORSO

26/01 Orario 9-13; 14-17

Dott. Giuseppe Doneddu, Direttore del Centro per i Disturbi Pervasivi dello Sviluppo, Azienda Ospedaliera Brotzu

I disturbi dello spettro dell’autismo. Nuove prospettive dalla ricerca

 27/02, 28/02, 12/03, 13/03, 16/04, 17/04 21/05, 22/05

Orario: 9-13; 14-17

Equipe dott. Lucio Moderato, direttore dei servizi per l’autismo della Fondazione Sacra Famiglia di Cesano Boscone, Milano

  • MODULO 1

Le metodologie di assessment per la realizzazione di progetti educativi personalizzati. Analisi di modelli organizzativi e delle variabili ambientali nell’ottica di promuovere la partecipazione e l’inclusione sociale della persone autistica.

  • MODULO 2

Costruzione e valutazione del progetto educativo individuale.

  • MODULO 3

Studio, analisi e conseguente applicazione di talune tecniche rieducative specifiche (shaping, modeling, fading, chaining, token economy, contratto educativo. Ecc.) sulla base dei diversi bisogni educativi dei singoli soggetti e delle necessità della situazione nel suo aspetto globale.

  • MODULO 4

Il counseling psico-educativo per la costruzione di interventi coordinati, continuativi ed uniformi. La gestione dei rapporti con i genitori. Tecniche di parent-training. Tecniche di conduzione del gruppo per la costituzione dei gruppi self help.

  • MODULO 5

Classificazione internazionale del funzionamento e delle disabilità (ICF) I disturbi pervasivi dello sviluppo e dello spettro autistico: approfondimento critico di alcuni paradigmi clinico-funzionali che hanno influenzato il modo di affrontare e di concepire l’autismo e i disturbi pervasivi dello sviluppo nel corso della storia.

  • MODULO 6

Analisi dell’ambiente per la costruzione di un ecosistema favorevole al processo di apprendimento, evidenziando le situazioni che possono creare ostacoli ad un corretto sviluppo psicologico e sociale. Il contesto sociale come promotore di cambiamento e di sviluppo.

  • MODULO 7

Analisi funzionale del comportamento:

  • gli eventi antecedenti
  • le risposte
  • le conseguenze
  • gli eventi situazionali

La gestione psicoeducativa dei Comportamenti Disadattivi

  • MODULO 8

I processi comunicativi attraverso l’uso delle immagini: la tecnica della comunicazione visiva come metodologia per facilitare la relazione con soggetti autistici. La costruzione di algoritmi iconici.

  • MODULO 9

Differenziazioni e correlazioni clinico funzionali tra disturbi dello spettro autistico e disabilità intellettiva: autismo HF (Hight Functioning) autismo MF (Middle Functioning), autismo LF (Low Functioning), sindrome di Asperger.

15/06 Orario: 9-13; 14-17

Prof. Alessandro Zuddas, Direttore dell’Istituto di Neuropsichiatria Infantile, Università degli Studi di Cagliari

Perchè, quando e come si utilizzano i farmaci nei disturbi dello spettro autistico (meccanismi d’azione, cinetica, usi clinici ed evidenze di efficacia, eventi avversi).

 

 

Elenco ammessi al corso

Questo è l’elenco delle persone ammesse al corso,

stiamo tentando di recuperare altro spazio per alcuni di quelli che non sono nell’elenco.

Vi contatteremo poi uno per uno via email per darvi tutti i dettagli

 

Carboni MariaElena Bassetto Mauro
Cappai Martina Cabras Nicola
Chimera Francesca Corridori Francesca
DiFrancesco rita Durzu Giorgia
Greco Federica Loddo Angelica
Grussu silvia Manca Cristina
Lobina tiziana Mancosu Silvia
Martis Massimiliano Manias Silvia
Mocci Massimiliano Mascia Claudia
Pau Maria Mei riccardo
Perria Massimiliano Montis Luana
Pili Roberta Orrù Daniele
Pintus emanuela Schiavo Francesco
Pisano Valentina Seu Loredana
Pisu Mlaura Tuveri Veronica
Porrù Gloria Tuveri Cinzia
Sailis Stefano Zucca Marco
Sau andrea Foscoliano maria
Secci Cinzia Porcu valeria
Stara Stefania Demontis marta
Tenardi Claudia Miserendino Ivan
Trincas Marco Delitalia Laura
Pitzus Elisa
Virdis Cristina